giovedì 1 novembre 2012

rifiuti plastici luglio-agosto-settembre-ottobre

Ecco gli ultimo aggiornamenti

Luglio:300 g
Agosto 215 g
Settembre 200g
ottobre 345 g.
 per un totale di 1kg e 60 grammi.



L'anno scorso in totale ho utilizzato e gettato  6 chili e 260 g di plastica. :9 ho ancora molta strada da percorrere! 

venerdì 14 settembre 2012

scrub naturale e fai da te, con i fondi di caffè

   recentemente ho utilizzato i fondi di caffè come scrub sotto la doccia.

  WWOOOOOOOOOOOOOOOOOOOWWWWWWWWWWWWWW


 è semplicissimo, basta conservare i fondi di caffè in frigo in un contenitore aperto in modo che non ammuffiscano, e poi usarli come un normale scrub sotto la doccia.

 lasciano n po' di colore marrone, quindi io prima mi bagno sotto la doccia , poi faccio lo scrub e poi  mi lavo con il sapone.

vedrete che bello!!

 CIAO

lunedì 10 settembre 2012

essiccatore ad energia solare




Io e Christophe siamo rimasti a casa durante le festivita’ della fine del Ramadan. con una Kuala Lumpur deserta, mezzi di trasporto ridotti e pioggia torrenziale.

Chiusi in casa avevamo solo due soluzioni:
iniziare un torneo professionale di Uno o metterci a costruire qualcosa.

Da un  di tempo stavo cercando in Internet come costruire essiccatori con pannelli solari ed ho trovato questo video su you tube. http://www.youtube.com/watch?v=XgWWeBxfD18&feature=share&list=PL423EC34E15B4D191

Ma noi siamo zingari e non sappiamo mai quando ce ne andremo e non avevamo voglia di investire in materiali e attrezzi per costruire uno scatolone del genere
Quindi ci siamo dato al low cost.
 Eccolo: 








 abbiamo utilizzato :

uno scatolone,
della carta nera per il fondo in modo da attirare il calore,
della vecchia stoffa per mantanere le rpese d’aria aperte ma allo stesso tempo evitare che entrassero i moscerini
dell’alluminio
dello scotch
e della pellicola.

 Lo scatolone e’ grande abbastanza per conenere la grigia del nostro forno e quindi non abbiamo dovuto comprare assolutamente niente. 
 Funziona!!!!

 Raggiunge una temperatura superiore ai 60 gradi in pochissimo tempo
 Ideale per seccare pomodori, zucchine e frutta!
In Malesia poi  il sole c’e sempre tutto l’anno !

                                                         Ecco i risultati!!!





martedì 14 agosto 2012

lettiera per gatti fatta in casa :)

Ciao a tutti,

 il mio gatto  Biscotto ( arrivato da pochissimo) è il principale consumatore di plastica a casa mia,  infatti I croccantini sono venduti solo in confezione di plastica e la lettiera biodegradabile allo stesso modo viene venduta in buste di plastica. :(

 Recentemente ho fatto questa scoperta:




 è ottenuta da vecchi giornali. 
WOW!

 Funziona bene ed assorbe gli odori, ma ovviamente la mia anima fai da te non poteva non cercare un modo per farla da sola, quindi ho cercato in internet  ed ho trovato


 I love the internet.

 ho seguito le istruzioni e mi sono messa all' opera:

ISTRUZIONI PER FARE LA LETTIERA PER GATT IN CASA:

 1) Stracciate vecchi giornali, volantini, contenitori di carta a pezzetti e metteteli a in un contenitore    

2) Aggiungete acqua a sufficienza per inzuppare tutta la carta e lasciate a mollo per almeno 24 ore

3) filtrate la carta con un vecchio scolapasta ( l'acqua la potrete riutilizzare per i vostri fiori - non per le piante ad uso alimentare perché l'acqua sara piena di inchiostro-)

4) rimettete  la carta a bagno con del bicarbonato di sodio ( che serve da disinfettante) per altre 24 ore

5)  Ora potete indossare dei guanti e rompere la carta a mano fino ad ottenere una poltiglia oppure potete usare un frullatore ad immersione ( io lo faccio a mano  non ci si impiega molto)

6) filtrate l'acqua ancora una volta  e disponete la poltiglia su una superficie piatta, strizzate bene per eliminare l'acqua in eccesso e mettete ad asciugare al sole

7)  Dopo tre o quattro ore  ( in estate) sara  già abbastanza asciutta, potrete passare le mani sulla superficie e con dei movimenti circolari creare delle palline o pezzettini, continuate questo movimento di tanto in tanto fino a quando non sara asciutta completamente.

CONSIGLI  DELLA IRE:

 Per risparmiare tempo ricordatevi di stracciare la carta a pezzetti  prima di gettarla nel vostro bidone della carta e cercate di utilizzare dei contenitori grandi abbastanza  per non dover  rifare  la lettiera ogni mese.

 IL CULETTO DEL VOSTRO GATTO VI RINGRAZIA PER L'ATTENZIONE RICEVUTA.   :)







martedì 3 luglio 2012

aprile maggio giugno

Ciao! ho deciso di pesare la plastica per mese dato che i rifiuti sono pochi ora,
Come vedete dal grafico a giugno ho prodotto 300 grammi di plastica, infatti  mi hanno abbandonato delle infradito che avevo comprato in Italia.

Ho cercato per un bel po' un sostituto non in plastica ed ho trovato le Flipper a KL sentral.

http://www.fipperslipper.com.my/ sono prodotte in gomma naturale e quindi biodegradabili al 100%. costano anche molto poco solo 14.00 ringhit (nientepopodimento che 3.50)

 sono bellissimi, tanti colori diversi!

a presto!


venerdì 15 giugno 2012

TEST TWO: IL BICARBONATO DI SODIO E L'ACETO PER LAVARE I CAPELLI

Ciao !!
Dopo aver lavato i capelli con il bicarbonato di sodio a lungo mi sembravano secchi e rovinati.
Su wikipedia sotto la voce No Poo ( no shampoo) si parla di lavare i capelli con il bicarbonato di sodio e poi  di sciaquarli con l'aceto.

questo sito (instructables) suggerisce:

1) mescolare un po' d'acqua e bicarbonato e cospargerla sulla cute, fino ad ottenre una pasta.
2) sciaquare abbondantemente
3) mescolare un quarto di aceto con tre quarti d'acqua e  sciaquare i capelli con la soluzione a partire dalle punte
4) sciaquare

 i capelli diventano morbidissimi immediatamente, e' la seconda volta che li lavo cosi e sono molto contenta. ma non mi piace l'odore dell'aceto ( anche se rimane per poche ore) il sito suggerisce di aggiungere alcune gocce di olio essenziale.

 Funziona, l'odore di aceto sparisce e voi rimanete con i capelli morbidi profumati di quell che vi pare!!

 TESTATO SU IRENE

domenica 27 maggio 2012

piantala! 3

ecco un' idea per riutilizzare un vecchio tappo di sughero ed una bacchetta cinese, l'aglio ci impiega nove mesi prima di poter essere raccolto, come ricordarsi la data precisa?