lunedì 1 agosto 2011

conosci il nemico

La plastica si trova ovunque e tanto per cominciare vorrei informarvi che dopo mesi e mesi di ricerche ho scoperto che non esiste plastica che non rilascia tossine, in poche parole non esiste plastica sicura, la plastica definita sicura contiene antibiotici, ma rilascia comuque tossine.

Anzi, studi recenti hanno dimostrato che gli elementi rilasciati dalla plastica se assunti in grandi quantità possono portare a: infertilità sia nell'uomo che nella donna,  aborto, cancro, ed addirittura a cambiamenti nel comportamento... evviva! 

Vorrei ricordarvi che i nostri cibi entrano in contatto con la plastica tramite gli imballaggi ed anche perchè la plastica  (che come sapete, non è biodegradabile) entra nella nostra catena alimentare.

Sempre più animali marini si nutrono accidentalmente di plastica, alcuni animali come le tartarughe scambiano le buste di plastica per meduse e ne mangiano tante da lasciarci le penne, altri predatori marini  mordono le bottiglie e ne ingeriscono parti, e ovviamente non digerendo la plastica muoiono, ed infine, particelle di plastica di ridotte dimensioni possono essere ingerite da pesci che mangiamo, possono essere così piccole che non siamo in grado di vederle, ( la plastica infatti si fotodegrada alla dimensione dei polimeri che la compongono che possono essere facilmente scambiati per PLANCTON ed ingeriti da altri animali.)


Se state gia pensando ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ed al RICICLAGGIO  sedetevi pure comodi che abbiamo un paio di cose di cui parlare:

1) Anche se potenzialmente tutta la plastica può essere riciclata,  dobbiamo tenere a mente che il processo di riciclaggio richiede molta energia e che nel processo stesso vengono rilasciate diverse sostanze chimiche e tossiche.

2) Al momento non è possibile riciclare tutti i tipi di plastica perchè semplicemente non è fattibile dal punto di vista economico, e perchè ci vorrebbero centinaia di impianti ed attrezzature diverse.

3) produciamo talmente tanta plastica ( spazzolini da denti, imballaggi, telefoni, tappi di bottiglie, etichette... pensateci) che per fonderla e riutilizzarla tutta ci vorrebbe un ammontare di energia di cui al momento non disponiamo, e che è meglio non utilizzare così.


e' fondamentale ridurre l'utilizzo della plastica

precisato ciò, COMINCIAMO!!!!!



 





Nessun commento:

Posta un commento