martedì 23 agosto 2011

SETTIMANA N 4

Ecco la mia plastica della settimana scorsa:

peso: 150 g

Anna mi ha suggerito di presentare delle foto un po' più decenti, ovviamnte il mio senso artistico limitato mi ha portato ad avere un risultato LIMITATAMENTE migliore. Cercherò di riesumare le mie capacità artistiche.


Contenuto:
  • una scatola di cioccolatini ricevuti in dono, ( non c'è niente da fare, quando gli amici di Christophe mi vengono a trovare mi sommergono di cioccolatini, ) più le cartine dei ciocolatini.. tutte rigoroamente in plastica
  • 1 tubetto di crema per il viso
  • 1 busta di m&m's.. che è degli amici di christophe, ma prima di partire l'hanno lasciata metà piena a casa...dato il mio personalissimo contributo a finirle... deduco che devo considerarla come plastica mia anche se non le ho comprate direttamente.
  • 1 busta di Seitan, purtroppo il seitan si trova solo in confezioni sotto vuoto in plastica, ma ora ho chiesto alla cuoca del mio ristrante preferito se posso comprarlo da lei, che lo compra all'ingrosso e plastic free.
  • 2 contenitori in plastica che si sono rotti recentemente.
  • 3 Bustine di nescafè, più LA BUSTA MADRE delle bustine di nescafè.... RAGASSI HO FINITO IL NESCAFE... non avete idea della mia gioia.
  • il cappuccio del mio Cristian Dior... MANNAGGIA A TE CHRISTIAN! non potevi mettere il profumo in confezione interamente di vetro?? ti arriverà una mail  presto!
  • 1 Confezione del burro.
  • 1 confezione spaghetti istantanei

                                                                       ODDIO !!!!

 cosa posso fare?

  • Evitare scatole di cioccolatini sarà impossibile almeno fino a quando non avro' incontrato tutti gli amici di Christophe e avro' loro spiegato ( spiegare... abbastanza difficile spiegare qualcosa ai francesi.. pero' non lascerò nulla di intentato)  quello che sto cercando di fare. Parlandone magari riesco a convincere qualcun altro a sceglire meglio la propria spesa. Ad ogni modo, come mi ha suggerito Davide,  riutilizzerò le scatole foderandole con ritagli di giornale per incartare dei regali.
La scatola alta è quella dei famigerati cioccolatini, queste sono le confezioni con cui incartero` i regali per gli amici di Christophe.
  • Crema per il viso, ne esitono moltissime in confezioni non di plastica.. non serve neanche dirlo.
  • Non ho contenitori in plastica nuovi da ormai un anno, ne ho presi un paio di acciao e  porto quelli a spasso quando devo andare a comprare carne o pesce per il mio carnivoro, o se voglio andare a prendere qualcosa d`asporto al ristorante.
  • Cercherò un profumo che mi piaccia con una confezione migliore, per ora sto facendo ricerche su internet su come fare i profumi in casa a partire da aromi naturali.. Sto lavorando alla mia essenza al limone EAU MALESIENNE, che è a macerare in terrazza per ora. Vedremo cosa succede tra tre settimane.
  • Ci sono molte marche di burro che offrono l'incarto in carta carta.. e non carta plastificata.

Mi sto rendendo conto che mi ci vorrà moltissimo tempo per smaltire tutta la plastca che ho a casa, è incrediblie quante cose sono riuscita ad accumulare semplicemente perchè  quando entri al supermercato devi uscire con qualcosa. Per un periodo di tempo ho pensato che comprare in grosse quantità diminuisse la quantità di plastica da gettare, quindi ora mi trovo con bagnoschiuma in quantità industriale e spazzolini per le prossime tre generazioni. In linea di massima non è sbagliato, meglio prendere una scatola unica che 100 piccole, ma in realtà è solo una scusa perchè soluzioni senza plastica ce ne sono, basta solo imparare a guardarsi attorno e stabilirsi delle regole.

Detto questo ho fato un'altra scoperta:
SOLO LE SCHIFEZZE VENGONO PRODOTTE IN IMBALLAGGI DI PLASTICA ESCLUSIVAMENTE : D :D
  • patatine fritte,
  • caramelle gommose
  • sandwich già pronti, 
  • cibi precotti
  • cibi surgelati
  • etcccccc etccccc
 Quindi, rinunciando alla plastica mi sono  anche autoaticamente imposta uno stile di vita più salutare.

1 commento:

  1. Per quanto riguarda i profumi, se trovi qualche indiano d'India potresti provare l'ambra. Io ne ho un tocco che mi dura da circa 15 anni. Ha un profumo buonissimo e me la comprò mia madre in India, ponendola in una scatoletta di metallo che tuttora serve a conservare l'ambra. Oppure chiedi se hanno altre essenze, gli indiani sono espertissimi in cose di questo tipo. Idem per i nord africani. Una volta Fabio mi portò dal Marocco un tocco (anche qui), credo un impasto di essenze. Mi disse che i beduini ne hanno di varie qualità per le loro donne. Sono impasti che semplicemente si fanno sciogliere tra le dita e ci si spalma sui punti importanti da profumare, i soliti: dietro le orecchie, nei polsi, il petto... a scelta!
    Insomma, informati presso queste popolazioni ancora in parte integre. Potrebbero aiutarti.

    Baci :*

    RispondiElimina